Il pronome (3) - I pronomi personali con funzione di complemento

Quali sono i pronomi personali con funzione di complemento?

I pronomi personali indicano le persone coinvolte nelle comunicazione: chi parla, chi ascolta, qualcuno o qualcosa di cui si parla.

I pronomi personali possono avere la funzione di soggetto o complemento.

I pronomi con funzione di complemento hanno due forme: la forma tonica o forte e la forma atona o debole.

FORME TONICHE (l'accento si posa sul pronome, che è collocato dopo il verbo)

- IN FUNZIONE DI COMPLEMENTO OGGETTO
* me, te, lui/esso, lei/essa, noi, voi, loro/essi, loro/esse

ESEMPI
- Ho chiamato te, non Sofia!
- Hanno scelto lei per quel lavoro e non lui, perché era più preparata.

- IN FUNZIONE DI COMPLEMENTO DI TERMINE vogliono la preposizione A davanti
* me, te, lui/esso, lei/essa, noi, voi, loro/essi, loro/esse

ESEMPI
- Dirà almeno a lei la verità?
- Telefonerò a te, non di certo a lei!


FORME ATONE (l'accento non si posa sul pronome, che è collocato prima del verbo)

- IN FUNZIONE DI COMPLEMENTO OGGETTO
* mi, ti, lo/la, ci, vi, li/le

ESEMPI
- L'ho chiamata ieri sera.
- L'hanno selezionato per quel lavoro.

- IN FUNZIONE DI COMPLEMENTO DI TERMINE vogliono la preposizione A davanti
* mi, ti, gli, le, ci , vi

ESEMPI
- Le dirà la verità?
- Ti telefonerò.

ALTRI COMPLEMENTI INDIRETTI
Si devono sempre specificare e sono preceduti da una preposizione.
* me, te, lui, noi, voi, loro - esso, essa, essi, esse (FORME TONICHE)
* ne (FORMA ATONA)

ESEMPI
- Viaggerò con voi.
- Non buttare quei maglioni: qualcuno di essi potresti darlo a tua cugina.
- Silvia si è separata dal marito e ne parla male in continuazione.

Riconosci se il pronome è soggetto complemento: https://wordwall.net/it/resource/1654306