Il verbo (3) - La forma riflessiva

Come si forma e che cosa indica la forma riflessiva?

La forma riflessiva indica che il soggetto compie e riceve l'azione allo stesso tempo ed è ammessa solo con i verbi transitivi.
Si forma con i pronomi personali atoni (mi, ti, ci, vi), che possono precedere il verbo oppure essere uniti al verbo (forma enclitica).

ESEMPI:
Vi siete preparati per uscire?
Non ancora...
Forza, allora, che cosa aspettate? Preparatevi!


- FORMA RIFLESSIVA PROPRIA O DIRETTA
È la vera forma riflessiva in cui il soggetto compie e riceve l'azione su di sé.
Le particelle pronominali mi, ti, ci, vi hanno sempre funzione di complemento oggetto.

ESEMPI
- Lorena si veste.
- Ma quanto ci metti a lavarti?


- FORMA RIFLESSIVA APPARENTE O INDIRETTA
L'azione non si riflette sul soggetto, ma è compiuta nel suo interesse. Il verbo è sempre attivo, ha un complemento oggetto e le particelle mi, ti, ci, hanno una funzione di complemento di termine o vantaggio.

ESEMPI
- Francesca si spazzola i capelli.
- Gianfranco, lavatosi le mani, si sedette a tavola.


- FORMA RIFLESSIVA RECIPROCA
Indica l'azione che due o più soggetti compiono o ricevono vicendevolmente.

ESEMPI
- Laura e Roberto si amano.
- Ci telefoniamo spesso.

Divertiti sulla community di wordwall con qualche esercizio:
https://wordwall.net/it/resource/24697295
https://wordwall.net/it/resource/16710268