top of page

ITALIANO IN VIAGGIO! Terza tappa: Laghi di Plitvice

Plitvicka Jezera sono patrimonio dell'UNESCO e costituiscono il più antico parco croato. Sono un'oasi di pace e di immensa bellezza, ma anche luogo instagrammabile per eccellenza e da sovraffollamento turistico.


laghi di plitvice, croazia, passerelle di legno

Per evitare che la visita in pieno agosto diventi un incubo è molto semplice: basta andare all'apertura o nel tardo pomeriggio e muniti di biglietti, acquistabili online (nominali e con fasce orarie di ingresso).

Il sito https://np-plitvicka-jezera.hr fornisce in più lingue informazioni semplici e chiare sulla storia e geologia del parco, su fauna e flora e su come programmare la visita.

Una comoda app ripropone il tutto, inclusi i percorsi.

Noi abbiamo scelto il percorso H, che consente un giro completo, accessibile dall'entrata 2, che abbiamo raggiunto comodamente dalla nostra guesthouse attraverso un sentiero nel bosco di 20 minuti.


sentiero nel bosco che porta all'ingresso 2 del parco dei laghi di plitvice, croazia
parco dei laghi di plitvice, croazia, indicazioni dei percorsi sui cartelli

Questo percorso inizia con un trenino elettrico, prosegue con il sentiero fino al traghetto elettrico che attraversa il lago e continua di nuovo con il sentiero a piedi. Al termine, si giunge in prossimità dell'entrata 1 e per raggiungere la 2 si può scegliere di prendere un altro trenino o di arrivarci a piedi attraverso il bosco per altri 4 chilometri circa. (Dopo oltre 20.000 passi, le donne di famiglia hanno esclamato in coro: "A piedi, ci vai tu!")

I percorsi sono segnalati in modo ottimo, a prova di idiota, e l'organizzazione del parco è impeccabile.

Arrivando presto, non abbiamo fatto fila da nessuna parte (né al trenino, né al traghetto, né al bagno) e non ci siamo accalcati sulle passerelle di legno e i sentieri, se non nel tratto finale, dove abbiamo incrociato i visitatori entrati dall'ingresso 1 con il nostro medesimo percorso da effettuare in senso contrario.

Scesi dal traghetto, abbiamo tranquillamente mangiato il nostro panino portato da fuori ai tavoli da pic-nic, guardando la coda di chi doveva prendere il traghetto in senso opposto.

Sul sito del parco si consigliano vivamente le scarpe chiuse, ma nonostante ciò uscendo ho visto gente con i sandali con il tacchetto e vestiti attillati, bambini con le crocs e uomini che spingevano passeggini (che pensavo fossero vietati, almeno dal buon senso!). Contenti loro!

Nelle ore da noi frequentate abbiamo trovato solo persone rispettose e silenziose, ma dal cartello messo sopra al tronco di un albero morto pare che non sempre sia così.

Meta consigliata vivamente a chi passa da queste parti, meglio se in bassa stagione.


GLOSSARIO ITALIANO IN VIAGGIO! Terza tappa: Laghi di Plitvice

  • sovraffollamento turistico: anche in italiano si utilizza di più il vocabolo inglese overtourism

  • muniti (verbo munire): provvisti di, con

  • nominali: con specificato il nome della persona

  • accessibile: raggiungibile

  • in prossimità: vicino a

  • a prova di cretino: facili da capire a tutti (espressione poco gentile)

  • impeccabile: perfetto

  • abbiamo fatto fila (fare la fila): stare in coda, aspettare

  • passerelle: in questo caso, ponti sull'acqua

  • sandali con il tacchetto: scarpe estive con un tacco basso

  • attillati: stretti, aderenti

  • passeggini: trasporto con le ruote per bambini

  • rispettose: che osservano le regole, educate


SCHEDA DIDATTICA


L'articolo indeterminativo si usa per indicare qualcosa di generico, di cui non si è già parlato.

Osserva la tabella con gli articoli indeterminativi (singolari) e partitivi (plurale) e cerca di capire qual è la regola per usare l'articolo corretto.

Guarda bene come iniziano le parole (consonante? quale? vocale?)!



15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page