Non viene richiesta nessuna esperienza pregressa o certificazione!


Oggi ho ricevuto da un'amica questo link che mi ha lasciata di stucco.

Come si è arrivati a questo?

Per poter insegnare italiano nelle scuole, ai tempi dell'università (anni 90 del secolo scorso), ho inserito nel mio piano di studio tutti gli esami necessari per poter accedere al concorso per cattedre (due annualità di lingua e letteratura italiana e altri esami indispensabili come quelli di latino, storia, filosofia e geografia). La consapevolezza di non aver acquisito, con la laurea in Lettere moderne, sufficienti conoscenze e competenze per insegnare è stato, insieme alla fretta di avere un reddito che mi rendesse da subito indipendente, l'altro motivo per cui ho rinunciato all'insegnamento.

Ora invece pare che con un webinar, a cui mi piacerebbe a questo punto partecipare per verificare l'ignobile livello a cui siamo giunti, ognuno si possa improvvisare tutor di lingua italiana?

Ben conosciamo la padronanza della lingua italiana in questo paese e ora pare che l'intera popolazione mondiale possa insegnarla!

Evviva la demeritocrazia.

Conoscere bene una lingua (e questo sarebbe già un bel traguardo) non fornisce le competenze per insegnarla.

Con una certa stizza, sono andata sulla piattaforma Preply (piattaforme simili stanno spuntando come funghi in epoca pandemica) e accanto a veri professori e professoresse, qualificati, con laurea alle spalle e certificazioni Ditals (Certificazione di Competenza in Didattica dell’Italiano a Stranieri), ho trovato anche coloro che sono stati evidentemente reclutati con un webinair, senza alcuna esperienza pregressa o certificazione (con tanto di grassetto).

Perché?

Perché queste piattaforme che abbracciano il globo intero non puntano solo ed esclusivamente sulle competenze dei propri iscritti per garantire servizi di qualità?

Suppongo che ci sia una quota da pagare per figurare come tutor o, più probabilmente, una percentuale del guadagno dei "tutor" va alla piattaforma. Quindi, avanti tutta con la quantità che tanto della qualità, di questi tempi, non importa più nulla a nessuno.

Ogni mestiere richiede conoscenze e competenze specifiche, è richiesto a ogni studente di ogni ordine e grado raggiungere determinati livelli di conoscenze e competenze alla fine del proprio percorso di studio, e allora perché lasciamo che accada ciò?

Business is business?

Il mio consiglio per tutti coloro che vogliono apprendere una lingua è quello di diffidare e di selezionare con grande attenzione i propri insegnanti!

Da parte mia, concludo gli esami Ditals e proseguo per la mia strada (che a occhio e croce non sarà quella di inserirmi in piattaforme online).

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti