Tratto da un romanzo che...

... non verrà mai pubblicato (o forse no), per celebrare i primi 21 anni di relazione di Lorena e Roberto:


Lorena ridacchia mentre s’infila piano nel letto, Roberto le dà il bacio della buonanotte e lei lo guarda addormentarsi al suo fianco, certa che sia il miglior compagno di viaggio che potesse capitarle in sorte, “contro ogni più rosea aspettativa”. Pensa a loro due. A com’è iniziato tutto. Allo scompiglio che hanno portato nelle vite di tanti, per prime le loro. Alle voci “siete pazzi”, “non sapete quello che state facendo”! Ai giudizi, duri, espressi senza veli, a quelli solo letti negli sguardi. Al dolore che repentinamente eclissava quell’inattesa felicità che vivevano come una colpa, come un regalo non meritato. A quella sensazione di vuoto che si sentivano attorno, come se fossero rimasti loro due soltanto.

Guarda la luce che da fuori, attraverso le fessure della persiana, si riflette sul soffitto, nulla è già scritto… Tante volte il caso pare farla da padrone, ma siamo noi a decidere se trasformare le circostanze fortuite in nuove prospettive, inimmaginabili prima, o in occasioni irreparabilmente perdute.


Se a quindici o vent'anni avessero detto a Lorena che avrebbe passato ventun anni della sua vita a fianco dello stesso uomo, avrebbe risposto ridendo che stavano semplicemente vaneggiando, perché era davvero convinta che:

A) non avrebbe mai potuto sopportare al suo fianco una persona così a lungo; B) non avrebbe trovato anima viva capace di sopportare lei per neanche metà del tempo.

E invece sono ancora qua e Lorena non se n'è quasi accorta. Roberto non so, bisognerebbe chiedere a lui.

Nei giorni scorsi Lorena ha sfogliato 21 anni di foto, parecchie perché la reflex è sempre stata una sua fedele compagna anche ai tempi del rullino 24 o 36 pose.

Mamma mia com'erano giovani!

Quanta incoscienza!

Quanti bei ricordi!

Quanta felicità!

Auguro a tutte le coppie 100 anni pieni e belli come quelli di Lorena e Roberto, perché tutti hanno diritto a palate di felicità e ad avere accanto qualcuno di veramente speciale con cui affrontare i momentacci della vita, che non mancano mai.

Roberto e Lorena in alcuni dei rari scatti in cui sono ritratti insieme. Per rispetto della privacy (e per evitare pipponi sulla condivisione online di foto, dati ecc.) il volto di Roberto è stato volutamente oscurato in parte, quel tanto che basta per capire che è piuttosto fico e che sta invecchiando bene.




30 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti